Istituto Comprensivo Statale "Leopoldo Montini"

“TEENS FOR CLIMATE HACK 2 CAMPOBASSO”

Cultura e Sostenibilità ambientale sono stati i temi principali del “Teens for Climate Hack 2 Campobasso” che ha visto protagonisti, dal 27 al 30 settembre, alcuni alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado del’IC “L. Montini” di Campobasso. Presenti all’evento il Sindaco del comune di Campobasso Roberto Gravina, il dirigente dell’A.T. di Campobasso dott.ssa Marialuisa Forte, consulenti dell’azienda Sea S.p.A.-Servizi e Ambiente, esperti di didattica digitale startup AR/3D ed esperti in metodologie didattiche innovative. Nel corso dell’intensa maratona, i team costituiti da alunni provenienti dai diversi istituti del comune di Campobasso, di Campodipietra e di Ripalimosani, capitanati da studenti Mentors Mab/Class dell’istituto superiore “Pertini-Montini-Cuoco”, si sono confrontati sulle delicate tematiche del turismo sostenibile e dei cambiamenti climatici. Gli alunni hanno accettato di avventurarsi in una sfida “a colpi di MAB”, il laboratorio didattico-innovativo di mappatura emotiva, collettiva e partecipata di alcuni luoghi del territorio campobassano. I siti extracittadini protagonisti del MAB sono stati il “Mufeg” e il “Centro Didattico Internazionale di Studi Archeologici” di Jelsi, Matrice, Petrella Tifernina, Montagano/Faifoli. Obiettivo dell’Hackathon, integrare i dati percettivi con le conoscenze culturali e geografiche dei territori da mappare, al fine di incentivare il Turismo Sostenibile e far conoscere, attraverso il linguaggio delle emozioni, i luoghi MAB da scoprire. Gli elaborati digitali realizzati dai gruppi di lavoro e presentati nella giornata conclusiva dell’evento sono stati tutti ugualmente premiati per il contributo efficace apportato nel rendere la città di Campobasso maggiormente inclusiva e aperta alla cultura del turismo sostenibile. A chiusura dei lavori tutti gli alunni partecipanti hanno vissuto l’esperienza di un’uscita didattica condivisa presso il Lago di Castel San Vincenzo.

  

Facebook
Skip to content